Corso Pimus

Corso Pimus

  • Corso Pimus

Corso di formazione montaggio-smontaggio ponteggi 
CORSO PiMUS

PROVVEDIMENTO 26 gennaio 2006 Accordo Stato, regioni e province autonome, in attuazione degli articoli 36-quater, comma 8, e 36-quinquies, comma 4, EX D.L. 626/94 e attuale D.L. 81/08 in  materia di Prevenzione e protezione dei lavoratori sui luoghi di lavoro. Accordo, ai sensi dell’articolo 4 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281. (Repertorio atti n. 2429).
Rev. 7.11.2006

Con l’entrata in vigore  del Dlgs  235/2003, sono stati introdotti due nuovi elementi:
– obblighi di redazione da parte dell’impresa che monta e smonta i ponteggi di un piano di manutenzione, uso e smontaggio (PiMUS);
– obblighi di formazione specifica del personale addetto al montaggio, smontaggio e trasformazione del ponteggio.

Il PiMUS non è un documento di valutazione dei rischi.

Il PiMUS è il documento operativo da mettere a disposizione degli addetti ai lavori riportante la concreta procedura di montaggio/smontaggio ed eventualmente trasformazione del ponteggio, inoltre deve contenere informazioni sui parametri di impiego e sulle manutenzioni/verifiche da eseguire in fase di utilizzo.
E’ finalizzato a garantire:

– la sicurezza del personale addetto al montaggio e smontaggio;
– la sicurezza di chi utilizzerà il ponteggio;
– la sicurezza di persone terze (lavoratori e non) che potrebbero interferire con le fasi di montaggio/smontaggio ma anche in fase di utilizzo (ad esempio lavoratori che nelle vicinanze svolgono altre attività, residenti di un edificio, persone in transito su percorsi pedonali adiacenti…).

OPERE provvisionali:
Il PiMUS va redatto solo  nei seguenti casi:
– ponteggi metallici fissi
– ponteggi in legname
– piani di carico
– ponti su ruote (orientamento prevalente).

A condizione che si operi a più di 2 metri di altezza rispetto ad un piano stabile

Non va redatto per i ponti su cavalletti in quanto non possono avere altezza superiore a 2 metri rispetto ad un piano stabile, per opere provvisionali diverse da ponteggi, quali ponti su ruote o ponti su cavalletti, e nel caso in cui il ponteggio sia montato da un lavoratore autonomo.(in detto caso è già previsto lo specifico Piano Operativo di Sicurezza).

 

Chi ha obbligo di redigerlo?
L’obbligo di garantire la avvenuta redazione del Il PiMUS è del datore di lavoro dell’impresa che monta e smonta i ponteggi il quale si avvale per la stesura di persona competente.

 

Chi è la persona competente?
In assenza di definizione da parte del legislatore di specifiche competenze o titoli, la scelta delle persone competenti ricade tra le responsabilità del datore di lavoro; pertanto potrà intendersi persona competente per la redazione del Pi.M.U.S. anche lo stesso datore di lavoro.

 

DESTINATARI
Imprese, datori di lavoro, RSPP, coordinatori della sicurezza nei cantieri, tutte figure che, non solo devono elaborare o controllare il PiMUS, ma la cui responsabilità personale è condizionata da una rigorosa e corretta redazione del PiMUS, nonché dall’altrettanto corretta messa in atto del PiMUS nella realtà del cantiere ovvero i lavoratori adibiti a lavori temporanei in quota, con l’impiego di sistemi di accesso e posizionamento mediante funi, operatori con funzione di sorveglianza dei lavori.

Il corso è finalizzato all’apprendimento di tecniche operative adeguate ad eseguire in condizioni di sicurezza le attività di montaggio, smontaggio, e trasformazione di ponteggi.
La Durata del corso è di 32 ore così strutturate:
– modulo giuridico-normativo 4 ore
– modulo tecnico 10 ore
– modulo pratico 14 ore
Deve essere garantita una frequenza di almeno il 90% del monte ore.
Sono previste verifiche di apprendimento:

  1. alla fine del modulo tecnico per l’ammissione al modulo pratico (il mancato superamento comporta la ripetizione dei primi due moduli);
  2. alla fine del modulo pratico una prova sia di montaggio/smontaggio/trasformazione di ponteggi che di realizzazioni di ancoraggi (Il mancato superamento comporta la ripetizione del modulo pratico)

E’ prevista la formazione permanente mediante mediante moduli di aggiornamento ogni 4 anni.

I moduli di aggiornamento devono avere durata minima di 4 ore di cui 3 riservati a contenuti tecnico pratici.

La formazione sui ponteggi deve essere fatta in orario di lavoro ed integra ma non sostituisce la formazione spettante a tutti i lavoratori ai sensi del Decreto Legislativo 81/08.

I corsi devono essere completati entro il 18 luglio 2007 nel frattempo possono essere adibiti al montaggio/smontaggio/trasformazione ed alla sorveglianza addetti che abbiano i requisiti di esperienza indicati ai comma 9 e10 dell’articolo sotto riportato.

 

L’articolo 36-quater dell’ex  D.Lgs 626/94 prescrive:
……..
6. “Il datore di lavoro assicura che i ponteggi siano montati, smontati o trasformati sotto la sorveglianza di un preposto e ad opera di lavoratori che hanno ricevuto una formazione adeguata e mirata alle operazioni previste.

  1. La formazione di cui al comma 6  ha carattere teorico-pratico e deve riguardare:
    a) la comprensione del piano di montaggio, smontaggio o trasformazione del ponteggio;
    b) la sicurezza durante le operazioni di montaggio, smontaggio o trasformazione del ponteggio con riferimento alla legislazione vigente;
    c) le misure di prevenzione dei rischi di caduta di persone o di oggetti;
    d) le misure di sicurezza in caso di cambiamento delle condizioni meteorologiche pregiudizievoli alla sicurezza del ponteggio;
    e) le condizioni di carico ammissibile;
    f) qualsiasi altro rischio che le suddette operazioni di montaggio, smontaggio o trasformazione possono comportare.
  2. In sede di Conferenza Stato-Regioni e province autonome sono individuati i soggetti formatori, la durata, gli indirizzi ed i requisiti minimi della  validita’ dei corsi.
  3. I lavoratori che alla data di entrata in vigore del presente decreto hanno svolto per almeno due anni attivita’ di montaggio smontaggio o trasformazione di ponteggi sono tenuti a partecipare ai corsi di formazione di cui al comma 8 entro i due anni successivi alla data di entrata in vigore del presente decreto.

Contatti

ASSIFORM ENTE DI FORMAZIONE PROFESSIONALE
Centro Direzionale
Via Romagna, 14 - 73042 CASARANO (LE)
Tel. 0833 513859 fax - 0833 1820545

SERVIZIO CLIENTI
Telefono 0833 513859 - 320 3485717

Eipass

Garanzia Giovani